Siete qui: Vita Universale
per tutte le culture in tutto il mondo
 > Chi siamo > I principi di fede e di vita
dei Cristiani delle Origini

I principi di fede e di vita
dei Cristiani delle Origini



A cosa credono i Cristiani delle Origini

Crediamo in Dio, l'eterno Spirito, che pervade tutto l'infinito e che è vita onnipresente e indivisibile in tutti e in tutto. Crediamo che Dio è la potente Forza creatrice e la Fonte della Creazione, la corrente nella quale vivono tutti gli esseri di luce e i regni della natura. Crediamo che la potente Forza creatrice, la Fonte di tutto l'Essere, si trova in ogni elemento dei regni della natura, nei minerali, nelle piante e negli animali. Crediamo che la potente Forza creatrice, la Fonte di tutto l'Essere, è la luce e la vita in tutti gli astri dell'universo. Crediamo che la potente Forza, il meraviglioso Spirito di Dio, è l'amore in ogni cosa, è la Forza onnipresente che pulsa in tutte le anime e in tutti gli uomini. Crediamo nell'Uno, nell'Unico, in Dio, nostro eterno Padre, l'amore, del Quale sono figli tutti gli esseri, tutte le anime e tutti gli uomini. Crediamo che Dio-Padre è l'essere personificato dell'amore, che tutti contempleremo di nuovo volto a volto quali esseri puri.Crediamo che il Cristo, il Figlio di Dio, è il Coregnante dei cieli, che siede alla destra del Padre. Crediamo che siamo stati creati da Dio come esseri liberi e puri; alcuni di essi si sono incolpati con il pensiero della caduta ed hanno trascinato con sé altri esseri luminosi. In tal modo i corpi spirituali luminosi si sono adombrati sempre più a causa del peccato, si sono ammantati in esso e si sono appesantiti, fino a divenire a poco a poco completamente esseri umani. Crediamo nella pre-esistenza dell'anima e che essa ritornerà in patria attraverso sfere di purificazione di sostanza sottile e ridiverrà un essere puro, poiché essa è stata creata come tale da Dio e si è incolpata a causa della caduta. Crediamo alla vita eterna e che tutte le anime ritorneranno passo per passo nel Regno di Dio tramite Gesù, il Cristo, nostro Redentore. Crediamo che tutti gli uomini e le anime sono fratelli e sorelle e sono tutti immersi nel grande Spirito dell'amore, in Dio, nostro Padre. Crediamo che tutti gli uomini sono il tempio di Dio e in tutti dimora lo Spirito del Cristo-Dio, che è lo Spirito della libertà. Crediamo in Gesù, il Cristo-Dio, il Figlio dell'eterno Padre, che è il Redentore di tutte le anime e di tutti gli uomini. Crediamo che Gesù, quale essere umano, sia stato generato in maniera pura e naturale. Crediamo nelle parole di Gesù, il Cristo, che ci disse che ridiverremo immagini di nostro Padre, che ci ha contemplati e creati come esseri puri e che ridiverremo tali, quando il nostro corpo spirituale, di nuovo puro e perfetto, avrà l'irradiazione dell'immagine dell'eterno Padre, che personifica anche il principio della Madre, poiché Dio, la corrente onnipresente, racchiude in sé entrambi i princìpi, sia quello del Padre, sia quello della Madre. Crediamo che Gesù, il Cristo, nostro Redentore, ha già cominciato a ricondurre in Patria tutte le anime e tutti gli uomini 2000 anni fa e che tutti faremo ritorno per mezzo di Lui. Crediamo che, senza il Redentore di tutte le anime e di tutti gli uomini, non riusciremo a ritornare all'eterno Padre e che la forza redentrice, che opera nelle anime e negli uomini è di sostegno, guida ed aiuto per ogni anima e per ogni uomo per ritornare all'eterna Casa del Padre. Egli è la Via, la Verità e la Vita. Crediamo nelle sfere di purificazione, nelle quali vivono anime incolpate, per ritornare passo per passo nel Regno di Dio oppure per fare ritorno sulla terra, riprendendo una veste umana. Crediamo nella reincarnazione, ossia che si possono reincarnare anime gravemente incolpate oppure anime che, in veste umana e nel breve corso degli anni, possono sistemare e porre rimedio a molte cose, mentre, come anime nelle sfere dell'aldilà, avrebbero potuto farlo solamente nel corso di lunghi cicli di tempo; crediamo all'incarnazione di anime luminose che assumono una veste umana per servire sulla terra Colui al Quale spettano ogni onore, lode e gloria. Crediamo nella legge di semina e raccolta: ciò che l'uomo semina, lo raccoglierà. Crediamo nell'immensa grazia e misericordia di Dio, che ci assiste e ci aiuta a riconoscere in tempo i nostri peccati, per pentircene, sistemarli e non ripeterli più, prima che i loro effetti si abbattano su di noi sotto forma di disgrazie. Crediamo che, se sfruttiamo bene le giornate con l'aiuto del nostro Redentore, pentendoci dei peccati, e sistemandoli per poi non ripeterli più, potremo ritornare nella nostra vera patria, nell'eterno Essere, senza incarnarci ancora. Crediamo che il caso non esiste e che, conoscendo il principio della reincarnazione, la nostra esistenza terrena acquisisce maggiore importanza e possiamo così trovare una risposta in merito al perché ci troviamo in questo mondo e al perché certi avvenimenti si presentano in un modo o nell'altro. Se consideriamo anche la legge di semina e raccolta come una parte del susseguirsi delle incarnazioni possiamo riconoscere le cause che abbiamo posto; in ogni caso ognuno dovrebbe aiutare l'altro a portare i propri pesi. Crediamo nei Dieci Comandamenti dati da Dio tramite Mosè e nel Discorso della Montagna. Crediamo che solo per mezzo della fede attiva, ossia adempiendo i Dieci Comandamenti e il Discorso della Montagna, possiamo raggiungere l'unità con il Cristo. Per noi Cristiani delle Origini la fede attiva, che conduce insieme al Cristo alla Vita, significa riconoscere anche i nostri peccati, pentircene con l'aiuto del nostro Redentore, chiedere perdono, perdonare il nostro prossimo, riparare ai danni che abbiamo provocato, per quanto è possibile, e non ripetere più gli errori che abbiamo riconosciuto e sistemato.E' proprio non ripetendo più i peccati, che adempiamo passo per passo la Volontà di Dio, che l'Eterno ci ha indicato nei Dieci Comandamenti e Gesù nel Discorso della Montagna. Crediamo nella profonda preghiera interiore che facciamo quando siamo soli, attraverso la quale possiamo ricevere l'aiuto del Cristo-Dio. Crediamo che ogni forma di materia raddensata si trasformerà, per ridivenire di sostanza sottile, come è fin dal Principio nell'eterno Essere. Crediamo che Gesù, il Cristo-Dio, edifica il Regno della Pace sulla terra e che il pianeta, sempre più purificato e luminoso, ritornerà a poco a poco nell'eterno Essere quale sostanza luminosa. Crediamo in Dio, l'eterno Spirito, che pervade tutto l'infinito e che è vita onnipresente e indivisibile in tutti e in tutto. Crediamo che Dio è la potente Forza creatrice e la Fonte della Creazione, la corrente nella quale vivono tutti gli esseri di luce e i regni della natura. Crediamo che la potente Forza creatrice, la Fonte di tutto l'Essere, si trova in ogni elemento dei regni della natura, nei minerali, nelle piante e negli animali. Crediamo che la potente Forza creatrice, la Fonte di tutto l'Essere, è la luce e la vita in tutti gli astri dell'universo. Crediamo che la potente Forza, il meraviglioso Spirito di Dio, è l'amore in ogni cosa, è la Forza onnipresente che pulsa in tutte le anime e in tutti gli uomini. Crediamo nell'Uno, nell'Unico, in Dio, nostro eterno Padre, l'amore, del Quale sono figli tutti gli esseri, tutte le anime e tutti gli uomini. Crediamo che Dio-Padre è l'essere personificato dell'amore, che tutti contempleremo di nuovo volto a volto quali esseri puri.Crediamo che il Cristo, il Figlio di Dio, è il Coregnante dei cieli, che siede alla destra del Padre. Crediamo che siamo stati creati da Dio come esseri liberi e puri; alcuni di essi si sono incolpati con il pensiero della caduta ed hanno trascinato con sé altri esseri luminosi. In tal modo i corpi spirituali luminosi si sono adombrati sempre più a causa del peccato, si sono ammantati in esso e si sono appesantiti, fino a divenire a poco a poco completamente esseri umani. Crediamo nella pre-esistenza dell'anima e che essa ritornerà in patria attraverso sfere di purificazione di sostanza sottile e ridiverrà un essere puro, poiché essa è stata creata come tale da Dio e si è incolpata a causa della caduta. Crediamo alla vita eterna e che tutte le anime ritorneranno passo per passo nel Regno di Dio tramite Gesù, il Cristo, nostro Redentore. Crediamo che tutti gli uomini e le anime sono fratelli e sorelle e sono tutti immersi nel grande Spirito dell'amore, in Dio, nostro Padre. Crediamo che tutti gli uomini sono il tempio di Dio e in tutti dimora lo Spirito del Cristo-Dio, che è lo Spirito della libertà. Crediamo in Gesù, il Cristo-Dio, il Figlio dell'eterno Padre, che è il Redentore di tutte le anime e di tutti gli uomini. Crediamo che Gesù, quale essere umano, sia stato generato in maniera pura e naturale. Crediamo nelle parole di Gesù, il Cristo, che ci disse che ridiverremo immagini di nostro Padre, che ci ha contemplati e creati come esseri puri e che ridiverremo tali, quando il nostro corpo spirituale, di nuovo puro e perfetto, avrà l'irradiazione dell'immagine dell'eterno Padre, che personifica anche il principio della Madre, poiché Dio, la corrente onnipresente, racchiude in sé entrambi i princìpi, sia quello del Padre, sia quello della Madre. Crediamo che Gesù, il Cristo, nostro Redentore, ha già cominciato a ricondurre in Patria tutte le anime e tutti gli uomini 2000 anni fa e che tutti faremo ritorno per mezzo di Lui. Crediamo che, senza il Redentore di tutte le anime e di tutti gli uomini, non riusciremo a ritornare all'eterno Padre e che la forza redentrice, che opera nelle anime e negli uomini è di sostegno, guida ed aiuto per ogni anima e per ogni uomo per ritornare all'eterna Casa del Padre. Egli è la Via, la Verità e la Vita. Crediamo nelle sfere di purificazione, nelle quali vivono anime incolpate, per ritornare passo per passo nel Regno di Dio oppure per fare ritorno sulla terra, riprendendo una veste umana. Crediamo nella reincarnazione, ossia che si possono reincarnare anime gravemente incolpate oppure anime che, in veste umana e nel breve corso degli anni, possono sistemare e porre rimedio a molte cose, mentre, come anime nelle sfere dell'aldilà, avrebbero potuto farlo solamente nel corso di lunghi cicli di tempo; crediamo all'incarnazione di anime luminose che assumono una veste umana per servire sulla terra Colui al Quale spettano ogni onore, lode e gloria. Crediamo nella legge di semina e raccolta: ciò che l'uomo semina, lo raccoglierà. Crediamo nell'immensa grazia e misericordia di Dio, che ci assiste e ci aiuta a riconoscere in tempo i nostri peccati, per pentircene, sistemarli e non ripeterli più, prima che i loro effetti si abbattano su di noi sotto forma di disgrazie. Crediamo che, se sfruttiamo bene le giornate con l'aiuto del nostro Redentore, pentendoci dei peccati, e sistemandoli per poi non ripeterli più, potremo ritornare nella nostra vera patria, nell'eterno Essere, senza incarnarci ancora. Crediamo che il caso non esiste e che, conoscendo il principio della reincarnazione, la nostra esistenza terrena acquisisce maggiore importanza e possiamo così trovare una risposta in merito al perché ci troviamo in questo mondo e al perché certi avvenimenti si presentano in un modo o nell'altro. Se consideriamo anche la legge di semina e raccolta come una parte del susseguirsi delle incarnazioni possiamo riconoscere le cause che abbiamo posto; in ogni caso ognuno dovrebbe aiutare l'altro a portare i propri pesi. Crediamo nei Dieci Comandamenti dati da Dio tramite Mosè e nel Discorso della Montagna. Crediamo che solo per mezzo della fede attiva, ossia adempiendo i Dieci Comandamenti e il Discorso della Montagna, possiamo raggiungere l'unità con il Cristo. Per noi Cristiani delle Origini la fede attiva, che conduce insieme al Cristo alla Vita, significa riconoscere anche i nostri peccati, pentircene con l'aiuto del nostro Redentore, chiedere perdono, perdonare il nostro prossimo, riparare ai danni che abbiamo provocato, per quanto è possibile, e non ripetere più gli errori che abbiamo riconosciuto e sistemato.E' proprio non ripetendo più i peccati, che adempiamo passo per passo la Volontà di Dio, che l'Eterno ci ha indicato nei Dieci Comandamenti e Gesù nel Discorso della Montagna. Crediamo nella profonda preghiera interiore che facciamo quando siamo soli, attraverso la quale possiamo ricevere l'aiuto del Cristo-Dio. Crediamo che ogni forma di materia raddensata si trasformerà, per ridivenire di sostanza sottile, come è fin dal Principio nell'eterno Essere. Crediamo che Gesù, il Cristo-Dio, edifica il Regno della Pace sulla terra e che il pianeta, sempre più purificato e luminoso, ritornerà a poco a poco nell'eterno Essere quale sostanza luminosa. Crediamo che Dio è l'unica Vita alla quale dovremmo aspirare tramite il Cristo e con il Cristo, realizzando il Suo insegnamento. Infatti, quale Gesù, Egli ci esortò a farlo con le seguenti parole: "Chi ascolta queste Mie parole e le mette in pratica, è come un uomo saggio che costruì la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa; ma essa non cadde, perché era costruita sulla roccia. E chi ascolta queste Mie parole e non le mette in pratica, lo paragono ad un uomo stolto che costruì la sua casa sulla sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa ed essa cadde e la sua rovina fu grande." Aspiriamo a vivere in Dio, compiendo ciò che voleva Gesù, per risorgere per mezzo del Cristo e con il Cristo ed entrare così nel cuore di Dio, nel Regno della Pace. Crediamo che solo per mezzo della pace tra noi ci potrà essere pace anche tra i popoli e che non è possibile ottenerla per mezzo delle armi. Per noi Cristiani delle Origini la fede e la vita sono tutt'uno: senza la fede attiva, ossia se non si adempiono passo per passo i Dieci Comandamenti e il Discorso della Montagna, non è possibile vivere in Dio.

Ciò a cui i Cristiani delle Origini non credono

Non crediamo che lo Spirito Santo sia una persona. Non crediamo ad un Dio che punisce. Non crediamo che Dio crei l'anima solo nel momento in cui viene generato un bambino. Non crediamo in un luogo che viene definito inferno oppure dannazione eterna. Non crediamo nella resurrezione della carne. Non crediamo ad un concepimento sovrannaturale avvenuto tramite lo Spirito Santo. Non crediamo che Maria sia ascesa al cielo con il corpo. Non crediamo ad una Chiesa quale unica istituzione attraverso la quale si può raggiungere la salvezza. Non crediamo nell'istituzione ecclesiastica, sia essa cattolica o protestante. Non crediamo a dogmi, sacramenti e culti. Non crediamo che sia possibile divenire beati solamente per mezzo della fede, senza adempiere i Comandamenti di Dio. Non crediamo che sia possibile trovare Dio in case di pietra, poiché ogni uomo è il tempio di Dio. Non crediamo nel battesimo dei neonati, poiché Gesù stesso disse: "Prima insegnate e poi battezzate". Non crediamo che siano necessarie ostie e vino in memoria della sacra cena; Gesù tenne una cena semplice con i Suoi apostoli e disse a senso: "Fate questo in memoria di Me". Non crediamo nel "Santo Padre", ossia nel papa, e nemmeno alla gerarchia e ai titoli di cardinali, vescovi, parroci e preti. Nella Bibbia, che i cattolici e gli evangelici dovrebbero in fondo prendere alla lettera, sta scritto: "Gesù disse: e sulla terra non dovrete chiamare nessuno 'padre'; poiché Uno solo è vostro Padre, che è nei cieli ... Infatti, chi si eleva sarà abbassato e chi si abbassa verrà innalzato". La stessa Bibbia, nella quale i cattolici e i protestanti credono, spiega perché non dovremmo credere a titoli come cardinali, vescovi, parroci, preti e simili. Lì sta scritto: "...i farisei ... inviarono a Gesù i loro discepoli insieme alla gente di Erode. Essi dissero: Maestro, sappiamo che Tu sei veritiero e che insegni la via nel modo giusto, senza chiedere nulla a qualcuno; infatti, tu non guardi la posizione degli uomini." Non crediamo all'infallibilità di una persona. Non crediamo ai santi. Non crediamo che tutti i peccati possano essere estinti nell'ultimo minuto tramite la cosiddetta estre-ma unzione o con la confessione sul letto di morte. Non crediamo nel perdono dei peccati per mezzo di un sacerdote. Non crediamo agli oggetti santificati da sacerdoti. Non crediamo che sia possibile giungere a Dio per mezzo di una vita condotta in convento, isolati dai propri simili. Non crediamo nei pellegrinaggi e nei luoghi di pellegrinaggio. Non crediamo alla venerazione di reliquie o immagini. Non crediamo che sia possibile liberarsi dalle proprie colpe acquistando un'indulgenza. Non crediamo che sia possibile conquistare il cuore di Dio accendendo candele oppure dando in offerta denaro. Chi ama Dio, l'eterno Padre, e il Cristo, Suo figlio, compie ciò che è la volontà di Dio e non ciò che vogliono gli uomini.

 

 

© 2014 Universelles Leben e.V. • E-mail: info@vita-universale.orgImpressum